Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Il recupero del Palazzetto dello Sport di Palermo entro il 2016, la messa a norma dell’impiantistica sportiva palermitana con la gestione alle federazioni sportive competenti, un piano per l’individuazione di nuovi spazi per l’attività sportiva. Sono i contenuti dell’incontro svoltosi mercoledì 27 gennaio nel capoluogo siciliano tra una delegazione del Comune guidata dal sindaco Leoluca Orlando e il Coni Sicilia. Presenti alla riunione l’assessore al Bilancio, Luciano Abbonato, e il responsabile allo Sport, Cesare La Piana.

Partendo dall’esame della situazione critica dell’impiantistica palermitana, si è delineato un cronoprogramma per il recupero del Palazzetto Fondo Patti, con l’impegno a rimetterlo pienamente in funzione entro il 2016. Per quel che riguarda gli altri impianti, si è stabilito l’obiettivo di renderli pienamente agibili e a norma nel più breve tempo possibile per poi affidarli in concessione alle federazioni sportive competenti. Il sindaco Orlando, in qualità di presidente regionale Anci, ha espresso intenzione di proporre anche agli altri comuni siciliani un simile modello di gestione.

Si è inoltre deciso di realizzare un piano per individuare e costruire nuovi spazi per l’attività sportiva, coinvolgendo gli istituti scolastici e le strutture ad essi afferenti. Particolare attenzione è stata data alla necessità di individuare spazi di spiaggia idonei ad ospitare impianti che rilancino gli sport di mare. I partecipanti all’incontro hanno infine stabilito di aggiornarsi periodicamente al fine di monitorare l’avanzamento dei lavori e di garantire la realizzazione dei cronoprogramma in tempi certi.